Decisioni dopo la consultazione del Consiglio pastorale del 30 giugno 2022

A seguito della consultazione avviata dal parroco, per un rinnovamento della processione di santa Maria Maddalena, che, in qualità di patrona di tutta la città di Artena, permettesse di coinvolgere tutte le parrocchie del paese nella custodia del culto e della statua, si stabilisce quanto segue:

  1. la ricorrenza liturgica del 22 luglio di ogni anno è l’occasione per trasportare processionalmente la statua della Maddalena da una chiesa parrocchiale ad un’altra, dove resterà esposta al culto pubblico per tutto l’anno;
  2. per il 22 luglio 2022, la processione si svolgerà dalla chiesa della Madonna del Rosario, dove è attualmente custodita la statua, fino alla chiesa di Santa Maria di Gesù, dove resterà esposta fino al 22 luglio 2023, giorno in cui ci sarà il trasporto processionale fino alla chiesa di Santa Croce;
  3. Il 22 luglio 2024, la processione muoverà dalla chiesa di Santa Croce fino alla chiesa della Madonna del Rosario;
  4. Per quanto riguarda la processione prevista per il 22 luglio 2022, una volta che la statua della Maddalena è uscita dalla chiesa della Madonna del Rosario, intorno alle 19.30 (cioè al termine della messa delle 18.30), scenderà in piazza Galileo Galilei, passando per via Cardinale Scipione Borghese e via Serangeli e, transitando per Largo Cristoforo Colombo, salirà a Santa Maria di Gesù per via Calcarelli;
  5. Gli itinerari per gli altri anni si stabiliranno di volta in volta;
  6. Compito della parrocchia che ha in custodia la statua della Maddalena sarà quello di incentivare, durante l’anno, il culto alla santa, curando che resti accesa la lampada perenne e organizzando, per esempio, un momento di preghiera e di invocazione sulla città prima o dopo le celebrazioni eucaristiche domenicali, almeno una volta al mese;
  7. Nulla vieta che la parrocchia ospitante possa anche organizzare una peregrinatio, d’accordo sempre con la confraternita della Maddalena, per far sì che la statua della santa sia ospitata anche nelle cappellanie della stessa parrocchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.